martedì 29 aprile 2014

Olio di rosa Mosqueta Bio

Per noi donne, il passaggio dalla crema viso "idratante" a quella "per pelli mature" non è una cosa del tutto facile ma, prima o poi, ci dobbiamo passare tutte....
Nonostante questo passaggio sia "d'obbligo" possiamo comunque cominciare ad utilizzare i prodotti giusti ancora prima della comparsa delle rughe, per prevenire e ritardare il processo di invecchiamento della pelle.
Uno dei prodotti che ci permette questo piccolo miracolo è l'olio di rosa mosqueta.

La Rosa Mosqueta (Rosa Affinis Rubiginosa) è un fiore selvatico che cresce sulle montagne del Cile.



Dai semi dei suoi frutti viene ricavato un olio vegetale dalle molteplici proprietà. Alcune delle quali sono:
  • Rigenerante
  • Cicatrizzante
  • Idratante
  • Nutriente
  • Antiossidante
per la consistente presenza di betacarotene, vitamina A, licopene, vitamina E, acido linoleico, acido oleico.

Tra i vari cosmetici che contengono olio di rosa mosqueta, io ho scelto di acquistare quello della Flora

 

INCI: Rosa moschata seed oil, Bursera fagaroides wood oil, Tocopherol, Linalool, Geraniol, Limonene.

 

Il prodotto NON CONTIENE: parabeni, coloranti, PEG, sostanze sintetiche, derivati dal petrolio e NON è stato sottoposto a processi chimici di raffinazione.


All'olio vegetale di Rosa Mosqueta (ottenuto tramite pressione a freddo delle bacche del fiore) è stato aggiunto:
  • olio essenziale di Linaloe: Grazie alle sue proprietà viene utilizzato per prevenire l'invecchiamento cellulare. Quindi efficace contro rughe e segni di espressione.
  • Vitamina E (Tocopherolo): Oltre alla sua elevata attività antiossidante utile a diminuire la reattività dei radicali liberi e quindi a favorire l'elasticità della pelle rallentandone l'invecchiamento, viene utilizzata nei cosmetici per prevenire il naturale processo di irrancidimento degli olii.
La confezione è dotata di dosatore contagocce per un'applicazione moderata e precisa


Nonostante sia un prodotto molto nutriente, si spalma con molta facilità e non unge perché viene subito assorbito dalla pelle. Infatti, a seconda delle vostre necessità, potete utilizzare successivamente la vostra crema viso abituale ma potete anche farne a meno, utilizzando solo l'olio e passare direttamente al trucco.



Come potete vedere dalla foto, la goccia è scivolata subito giù. Quindi l'olio non è particolarmente denso. 










E, dopo un piccolo massaggio, la pelle è subito asciutta.












Se si ha la pelle grassa e/o mista, è consigliato applicare il prodotto la sera dopo aver completamente deterso la pelle del viso (per l'elevato contenuto di acidi grassi naturalmente presenti nell'olio di Rosa Mosqueta). Se, invece, si ha la pelle secca può essere applicato anche al mattino.
Io, nonostante faccia parte della prima categoria, non vi nego che lo utilizzo con tutta tranquillità sia al mattino che alla sera. 

Considerando che il prodotto può essere usato, oltre che sul viso, anche su tutto il resto del corpo, dopo un utilizzo costante si possono curare (o migliorare) problemi quali:
  • Rughe e/o segni d'espressione
  • Piccole cicatrici
  • Smagliature
  • Dermatite
  • Macchie cutanee
  • Eccessiva esposizione al sole
  • Pelle secca e/o screpolata
Ovviamente non siamo tutti uguali quindi, ogni tipo di pelle, reagisce a determinati prodotti in maniera diversa ma io mi sento di consigliare vivamente questo gioliello della cosmetica a tutti!

Se ritenete utile questo articolo, se anche voi avete provato questo prodotto, se avete intenzione di provarlo o ritenete utile aggiungere qualcosa in merito, rendetemi partecipe delle vostre opinioni lasciando un commento! Ve ne sarò infinitamente grata!

Valentina







mercoledì 16 aprile 2014

Perle di ceramica

Quando mi parte l'ispirazione non riesco a tenere ferme le mani e creo tante cosine che poi mi inorgoglisce vedere sfoggiare!
Protagonista di oggi è questo racciale coordinato con orecchini, realizzati entrambi con perle di ceramica

rosa cipria 
(colore che andrà tantissimo in questa nuova primavera/estate!) e piccoli swarovski color ambra. Le perle lanciano piccoli riflessi dovuti alle sfaccettature leggermente specchiate della composizione della ceramica. Sia il bracciale che gli orecchini si possono abbinare benissimo a qualsiasi tipo di colore e qualsiasi tipo di abbigliamento; dall'elegante al casual allo sportivo e questo li rende entrambi sfruttabilissimi anche perché sono molto leggeri a discapito delle apparenze. 
I miei prodotti sono tutti rigorosamente fatti a mano con materiali sceltissimi e di qualità perché "le cose belle devono anche durare nel tempo"!

Spero vi piaccia! 
Vale

TRAPANI


Quale miglior modo di cominciare se non parlandovi della mia città?!
Io sono nata a Trapani, meravigliosa città della Sicilia occidentale. Terra di sole, di mare e regina nella produzione del sale. Non starò qui ad elencarvi dettagli quali numero di abitanti o specifiche da scheda tecnica, per i quali vi rimando al link di Wikipedia. 
La maggior parte delle persone che mi hanno detto di aver visitato la Sicilia si sono limitate alla parte orientale di questa, per cui Trapani rimane ancora poco conosciuta nonostante sia ricca di luoghi splendidi che vale davvero la pena di vedere. 
Iniziamo dal mare

La costa è una cosa meravigliosa se pur cambia il suo aspetto da una zona all'altra. In alcuni punti è rocciosa e in altri sabbiosa così da accontentare i diversi desideri dei bagnanti. Il mare è una cosa meravigliosa! Anche questo cambia colore a seconda delle zone ed è una gioia per gli occhi e anche anche per il naso! Con il suo fresco e inebriante profumo, ti riempie i polmoni di salute....

Un piccolo assaggio per capire di cosa parlo!

Poi c'è il cielo.... che, non sto scherzando, ha un colore che non ho mai visto da nessun'altra parte. Un colore così intenso, pulito, brillante che ti apre il cuore anche nei momenti più tristi.

Aprite gli occhi!

 E poi, la sera, ti lascia a bocca aperta per i suoi meravigliosi tramonti

Non è uno spettacolo?!
     
Vi assicuro che un aperitivo al tramonto, in riva al mare, vi ricarica di serenità e di allegria allo stesso tempo e vi fa ripartire alla grande!



Se scegliete Trapani, come meta per le vacanze estive, avete l'imbarazzo della scelta per quanto riguarda le spiagge.
Quella che compare nelle foto che vi ho inserito è Marausa Lido; piccola località in provincia di Trapani in cui ho vissuto tutte le mie estati e di cui sono letteralmente innamorata nonostante non sia molto amata dal resto dei trapanesi perché il mare è un po' più adatto alle famiglie che hanno bambini piccoli visto che l'acqua è per lo più bassa.
Lì c'è la  mia casa di villeggiatura, c'è la mia infanzia (si! sta ancora lì!), la mia adolescenza, c'è il mio bagaglio di ricordi belli, c'è la nascita di tutte le mie amicizie e c'è l'espressione massima del mio sorriso... Si, perché solo quando sto lì mi sento davvero bene e felice. Solo quando sono a Marausa mi dimentico di tutto quanto il resto del mondo e sono serena, allegra, soddisfatta, in pace con me e con gli altri.
Adesso che vivo a Roma, aspetto tutto l'anno le vacanze per tornare in quel piccolo pezzo di paradiso.
Poi c'è la spiaggia di San Giuliano, una parte della quale è spiaggia libera, l'altra è di competenza degli stabilimenti balneari. Il piccolo tratto di scogliera sotto la Torre di Ligny. La spiaggia di San Vito Lo Capo  tante altre. Per non parlare  delle meravigliose Isole Egadi: Levanzo, Favignana e Marettimo per le quali ci vorrebbe un capitolo a parte...

Questa, ovviamente, non vuole essere una guida turistica quindi mi sono astenuta dal descrivere i particolari tecnici, dall'elencare agenzie di viaggio, alberghi o ristoranti, Per questo ho inserito dei collegamenti che rimandano a links che danno informazioni più dettagliate ma, se avete delle curiosità che posso soddisfare personalmente, non esitate a chiedere! Sarò felice di rispondere a tutti i vostri commenti.

Per il momento vi saluto e vi aspetto alla seconda parte del "tour" in cui, al ritorno dal mare, rientriamo in città   ;-)

Baci, Valentina






martedì 15 aprile 2014

Inizia il viaggio!

Comincio anche io questo viaggio nel mondo del blog.
Ne ho sempre seguiti tanti e, spesso, molti blog sono stati fonte preziosa di risposte alle mille domande e dubbi che partono improvvisamente nella mia testa per i più disparati motivi. Ho sempre avuto la tentazione di crearne uno tutto mio perché mi piace scrivere. Io scrivo tanto; ho l'abitudine di mettere su carta tutti (o quasi) i miei pensieri e trovo che il blog sia una sorta di diario (tutt'altro che segreto!) in cui poter "annotare" tutto ciò che ci passa per la testa. Purtroppo, la mia palese incostanza, mi ha sempre bloccata dall'intraprendere una strada del genere ma stavolta mi sono detta "Proviamoci! Poi chissà". Ed ecco che sono qui....
Questo blog non ha un argomento unico e ben definito. Si parlerà di tutto un po', sperando di "centrare" argomenti che siano interessanti anche per chi, passando a visitarmi, li leggerà.

Perché La valigia di Vale?
Perché i miei pensieri, le mie idee, le mie conoscenze, i miei dubbi, le cose che faccio con le mie mani, le cose che ho in mente e non metto in pratica, le cose che dico, le cose che vorrei dire ma non posso, le cose che sbaglio, il mio passato, il mio presente, il mio futuro, la mia famiglia, la mia Terra.... E tutto quello che mi circonda (volente o nolente), riempiono la mia valigia.
La valigia che apro, che richiudo, che disfo, che provo a risistemare, che si alleggerisce o si appesantisce durante il mio cammino; la valigia che è parte di me....

Ecco, da oggi vi lascio dare una sbirciatina alla mia valigia!

Valentina